Gli oratoriani

Nel 1611 erano già insediati a Macerata i primi Oratoriani, i seguaci di San Filippo Neri (1515-1595). La prima comunità filippina dopo quella della Vallicella a Roma si costituì nelle Marche, a San Severino.

I Filippini cercarono di acquistare tutti i lotti possibili di terra lungo la “strada nuova” per costruire l’Oratorio e una chiesa al loro Fondatore.

Per loro iniziativa San Filippo Neri fu proclamato compatrono di Macerata nel 1674. Questo fatto accrebbe notevolmente il prestigio filippino in città.

Un Grande Oratoriano: Jhon Henry Newman (1801-1890)

E’ uno dei grandi pensatori e scrittori del XIX secolo. Nacque a Londra nel 1801. Nel 1817 andò ad Oxford dove diventò professore e pastore della Chiesa Anglicana. La sua predicazione e i suoi scritti erano affascinanti. Si impegnò tanto per la stima e la comprensione fra le diverse confessioni cristiane. Nel 1844 lasciò la chiesa Anglicana e passò alla chiesa Cattolica. Nel 1845 ricevette la Prima Comunione.

Il 30 maggio 1847 fu ricevuto a Roma dal Papa Pio IX e fu ordinato sacerdote. Il Papa Leone XIII lo nominò Cardinale. Morì nel 1890, compianto in Inghilterra e in tutto il mondo cristiano. A noi è particolarmente caro perché appartenne all’Oratorio di San Filippo Neri. Alla sua morte Henry Edward Manning disse: “Abbiamo perduto uno dei più grandi testimoni della fede cristiana”.